Termini e condizioni contrattuali

Gli ordini effettuati sono da considerarsi un impegno formale e una accettazione senza riserve delle presenti condizioni di vendita.

I prezzi indicati nelle offerte si intendono IVA inclusa.

L’importo minimo dell'ordine è di € (Euro) 25,00 (al netto d’IVA, di eventuali sconti e delle spese accessorie di trasporto e imballo).

Per ogni acquisto viene emessa una regolare fattura o ricevuta fiscale, dove l’IVA applicata viene indicata separatamente, per il rilascio della quale si dovranno fornire:

  • Nome e Cognome (in caso di persona fisica) o Ragione Sociale completa (in caso di società);
  • Codice Fiscale ed eventuale partita IVA (in caso di società);
  • Indirizzo di residenza e indirizzo di spedizione della merce (se quest'ultimo è differente dall’indirizzo di residenza);
  • Recapito telefonico (indispensabile per consegne a mezzo corriere).

Il pagamento del materiale acquistato dovrà essere effettuato entro 5 giorni lavorativi, a partire dalla data della conferma d’ordine. A ricevimento dello stesso, verrà predisposta immediatamente la spedizione della merce, salvo diverso accordo preso in fase di ordine. Ogni ordine a cui non fa seguito il pagamento entro 5 giorni lavorativi dalla ricezione della conferma d’ordine da parte del cliente, viene automaticamente cancellato.

Il prezzo dell'articolo non include il costo della spedizione Le spese di spedizione, che sono a carico dell'acquirente, sono indicate separatamente nella conferma d’ordine. L'importo delle spese di spedizione è in funzione del peso della merce acquistata.

In caso di mancata consegna della merce per insufficiente o errata comunicazione dell'indirizzo da parte dell'acquirente o per sua assenza al momento della consegna, le spese di rispedizione saranno nuovamente a carico dell'acquirente, a cui verranno anche addebitate eventuali spese di giacenza e/o spese di ‘riconsegna al mittente’ reclamate dal vettore.

Il venditore non risponde né di eventuali danni causati dal vettore durante il trasporto, né di ritardi nelle consegne o altro a lui non imputabile.

Il venditore può decidere a sua discrezione di annullare un’offerta, in caso di: mancanza di merce, forti rincari delle materie prime o ritardo nel pagamento (oltre i 5 giorni).

Si richiede il pagamento secondo le modalità specificate nell’offerta e nella conferma d’ordine.

In caso di bonifico bancario o postagiro, l’ordinante del pagamento è pregato di inserire nella causale il riferimento dell'ordine.

Per velocizzare i tempi, sia di pagamento sia di consegna, i metodi di pagamento suggeriti sono  bonifico bancario, postagiro (se titolare di un conto corrente BancoPosta) e PayPal.